Sospetto caso di coronavirus per uno dei 56 italiani rientrati dalla Cina

Sospetto caso di coronavirus per uno dei 56 italiani rientrati dalla Cina

È ancora allarme coronavirus. Questa volta arriva dalla Cecchignola, nella città militare alla periferia di Roma.  Stando alle analisi condotte sui tamponi, ci sarebbe un caso sospetto su uno dei 56 italiani rientrati da Wuhan. I medici fanno sapere che seguiranno ulteriori accertamenti e che al momento il soggetto è stato trasferito allo Spallanzani di Roma.

Nello stesso nosocomio sono ancora in condizioni critiche i due turisti cinesi risultati positivi al coronavirus e ricoverati da otto giorni. I due coniugi stanno ricevendo dal 4 febbraio una terapia antivirale sperimentale composta da farmaci antivirali per hiv ed ebola che mostrerebbe dell’attività antivirale anche sul nuovo virus cinese