Assembramento in piena pandemia per fare uno show. L’irresponsabilità di Lega e Fratelli d’Italia

Assembramento in piena pandemia per fare uno show. L’irresponsabilità di Lega e Fratelli d’Italia

Adesso a freddo.
Ma ci rendiamo seriamente conto di cosa è accaduto ieri?

Un ex ministro dell’Interno (sottolineiamo: Interno) e un’altra ex ministra, tutti e due pluri-parlamentari, in compagnia dell’ex Presidente del Parlamento europeo hanno:

cercato, in ogni modo, di rendere divisiva una festa nazionale che avrebbe dovuto vederci tutti uniti, il 2 giugno;

creato, deliberatamente, un maxi-assembramento in piena pandemia, mettendo così a rischio la salute di tantissime persone.

Il tutto per fare uno show. Per dare spettacolo.

Perché Salvini aveva bisogno di un bagno di folla (dice infatti da settimane che cala nei sondaggi perché non ha il contatto con la gente). E Meloni perché non poteva farsi “rubare” la piazza.

Per loro necessità ed esclusivi interessi, i due capi dell’opposizione hanno quindi scritto una bruttissima pagina di politica. E messo a rischio la vita delle persone.

Tutto questo lascia basiti.
E, sinceramente, sconfortati.
Perché il confronto politico non può e non deve mancare.

Ma questa, la loro, non è più politica.
È uno show di cattivo gusto e ad alto rischio per il pubblico.

Marco Furfaro

(foto da La Repubblica).