Caos bollette dell’acqua a Caulonia: la giunta Belcastro “stigmatizza” l’operato dell’area finanziaria

Caos bollette dell’acqua a Caulonia: la giunta Belcastro “stigmatizza” l’operato dell’area finanziaria

E’ una delibera di giunta come se ne vedono poche, quella approvata il 15 giugno dall’amministrazione Belcastro.

Una delibera che accusa, senza mezzi termini, l’area finanziaria del comune di Caulonia di non sapere svolgere il proprio lavoro. Il riferimento è all’invio dei pagamenti per la riscossione del canone idrico degli anni 2016 e 2019, in cui si riscontrano “errori e anomalie”.

Nella premesse all’atto deliberativo si legge che “si esigeva il pagamento da soggetti estranei all’utenza, oppure si esigeva il pagamento della depurazione da cittadini non serviti dalla rete fognaria, oppure si registravano duplicati della pretesa creditoria”.

Di fronte a tali errori, non rettificati, la giunta Belcastro ha deliberato “di stigmatizzare l’operato dell’area finanziaria – ufficio tributi” e di “disporre che la Responsabile si attivi immediatamente per sanare le irregolarità riscontrate, nell’esercizio delle competenze gestionali di controllo, a lei per legge deferite, nei confronti della Sogert, società alla quale nel 2017 il comune ha affidato la gestione della riscossione dei tributi comunali”.

Rispondi