Un’altra passerella inopportuna di Salvini

Un’altra passerella inopportuna di Salvini

C’era da aspettarselo.

Questo lunedì Matteo Salvini sarà a Mondragone. A fare una indecorosa passerella su una situazione complessa, delicata. Su cui lo Stato sta lavorando duramente. E per la quale il caos che porterà Matteo Salvini non aiuterà di certo.

Ma a lui non interessa.
Perché quella, per il senatore Salvini, è un’occasione per guadagnare consenso facile.
Il resto non conta. Non conta la delicatezza della situazione, non conta che ci sia gente che sta lavorando per risolverla. Conta solo il consenso che potrà guadagnare facendosi i soliti mille e più selfie in loco.

Poi, una volta scaricato il telefono, andrà via. E a Mondragone non ci metterà più piede.
Almeno fino alle prossime elezioni.

Nicola Oddati