Torna l’orrore a Marina di Gioiosa. Cane legato e bruciato vivo

Torna l’orrore a Marina di Gioiosa. Cane legato e bruciato vivo

A marzo di quest’anno abbiamo dato notizia di un efferato delitto commesso a Marina di Gioiosa. Un cane era stato prima legato, poi sparato a pallini e mentre agonizzava era stato finito a colpi di badile.

Una violenza inaudita che fu però denunciata da una animalista. Grazie alla sua denuncia si arrivò all’arresto dell’autore del crimine.

Ieri l’incubo è tornato, un altro cane è stato barbaramente ammazzato.

Stavolta la sfortunata bestiola è stata legata e poi bruciata.

La denuncia arriva dalla stessa ambientalista che segnalò la precedente uccisione e che ha provveduto a rivolgersi nuovamente alle forze dell’ordine.

A lei giunga tutto il nostro sostegno, chi non si volta dall’altra parte di fronte all’orrore aiuta ad impedire che si ripeta. Ci auguriamo che il colpevole ne risponda di fronte alla giustizia.