Il vino DOC di Bivongi si fa strada nei mercati internazionali. Adele Lavorata è presidente del consorzio che lo promuove

Il vino DOC di Bivongi si fa strada nei mercati internazionali. Adele Lavorata è presidente del consorzio che lo promuove

Il vino DOC di Bivongi è una DOC che racchiude sia la provincia di Reggio Calabria che di Catanzaro, in quanto inizia da Roccella Jonica fino a Guardavalle, racchiudendo tutta la vallata dello Stilaro-Allaro.

I suoi vitigni principali – ce ne sono anche altri – sono il Galloppo, il Calabrese, il Greco Nero, il Greco Bianco e il Guardavalle.

Il vino DOC di Bivongi è un vino che è diventato tra i più importanti del territorio calabrese, un vino che ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti per la bontà del prodotto. E’ un vino che adesso si trova non solo sul mercato regionale/nazionale, ma nel corso degli anni è riuscito a ritagliarsi una buona fetta di estimatori anche nei mercati internazionali ed è sempre più in crescita la richiesta di questo prodotto.

I viticultori, gli imbottigliatori e le cantine presenti sul territorio hanno deciso di consorziarsi al fine di valorizzare e soprattutto tutelare la qualità di questo prodotto ed è stato costituito due anni fa circa il “Consorzio di Valorizzazione e tutela delle viti e del vino DOC di Bivongi”. Il presidente del consorzio, Adele Lavorata, è una ragazza molto giovane e tutti insieme andiamo avanti cercando di portare un bigliettino di alta qualità del nostro territorio anche in viticultura

Tagged with