Coronavirus, chiuse le scuole a Gioiosa Ionica

Coronavirus, chiuse le scuole a Gioiosa Ionica

In considerazione dell’emergenza epidemiologica in corso, con ordinanza sindacale n. 166/2020, è stata disposta la chiusura dei Plessi scolastici di Gioiosa Ionica nei quali ancora veniva svolta attività didattica in presenza. La decisione è stata assunta di concerto con il Dirigente scolastico Prof.ssa Marilena Cherubino, dopo attenta valutazione. Ad oggi sono tre i casi di positività accertata tra il personale docente dell’Istituto.

Questa misura, finalizzata al contenimento della diffusione del virus, si è resa necessaria per assicurare la massima tranquillità alle famiglie e tutelare la salute dei nostri ragazzi e del personale scolastico. Il Dirigente ha comunque assicurato la capacità tecnico-organizzativa dell’Istituto per garantire la formazione degli alunni attraverso la didattica a distanza.

La situazione epidemiologica nel territorio comunale è in continua evoluzione e viene attentamente monitorata dalle istituzioni preposte. Solo ora, a causa delle note vicende che ritardano i risultati dei test molecolari, a distanza di poco meno di una settimana dall’effettuazione del primo tampone fatto dall’ASP, siamo in grado di fornire i primi dati. Ad oggi risultano sul territorio comunale 5 casi attivi e sono state emanate 13 ordinanze di quarantena obbligatoria.

Intendiamo rassicurare sul fatto che il lavoro di tracciamento e di controllo è costante. Tale lavoro viene svolto in collaborazione con il “Nucleo di monitoraggio Covid19” attivo presso la Prefettura di Reggio Calabria, dove il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP si avvale del prezioso contributo dell’Arma dei Carabinieri. Rimane la difficoltà di verificare ed avere dati certi sui “tamponcini” antigenici eseguiti presso i laboratori privati; una attività utilissima ma ancora non ben coordinata con le autorità sanitarie. A tal proposito si sta lavorando per migliorare il coordinamento del flusso delle informazioni tra l’Ente, l’ASP e i medici di base.

Ribadiamo ancora una volta l’appello al massimo rispetto delle norme vigenti in materia di prevenzione del Covid19. Ricordiamo che la Calabria è stata inserita nella così detta “Zona Rossa” in cui i vincoli sono particolarmente stringenti, soprattutto in merito ai motivi che consentono ai cittadini di spostarsi sul territorio.

Chi dovesse manifestare i sintomi tipici dell’infezione da Covid19 o chi, di propria iniziativa, si sottopone a test antigenico con esito positivo, deve immediatamente contattare il proprio medico di base, mettendosi subito in isolamento. È un momento molto delicato in cui occorre la massima responsabilità da parte di tutti.

L’Amministrazione Comunale