Coronavirus, a Gioiosa tamponi rapidi per i cittadini della Valle del Torbido

Coronavirus, a Gioiosa tamponi rapidi per i cittadini della Valle del Torbido

Asp, Medici di Medicina Generale, Protezione Civile, Regione Calabria e Comuni insieme per dare un servizio di tracciamento rapido alla popolazione della Valle del Torbido (Gioiosa Ionica, Marina di Gioiosa Jonica, Grotteria, Mammola, Martone, San Giovanni di Gerace).
Nella giornata di giovedì 7 gennaio, presso la struttura di Via Diaz messa a disposizione dal Comune di Gioiosa Ionica, è stata avviata l’attività con l’effettuazione dei primi 20 tamponi (tutti negativi).

Nella struttura opereranno i medici di medicina generale aderenti all’iniziativa promossa
dall’ASP, impegnati nel territorio della Valle, i quali potranno sottoporre a test rapido, su prenotazione, i propri pazienti. Saranno gli stessi medici, sulla base delle valutazioni cliniche e delle esigenze di tracciamento, ad individuare i soggetti da sottoporre a test antigenico per la ricerca della
infezione da Sars-Cov2. Un’attività utilissima per migliorare l’azione di contenimento dell’epidemia. Il test è gratuito.

“È importante – afferma il Sindaco Fuda – che i medici di Medicina Generale abbiano la possibilità di testare rapidamente i propri pazienti per individuare eventuali positività al virus. La medicina del territorio sta dimostrando, in questa difficile situazione di sofferenza per le persone toccate dal virus, una grande professionalità e una forte abnegazione alla missione, riuscendo ad assicurare, in condizioni difficili, le cure necessarie.
L’attività di monitoraggio avviata è uno strumento operativo in più per garantire la tutela della salute pubblica delle nostre comunità. Ringrazio innanzi tutto il Dott. Domenico Carbone – Direttore del Distretto Sanitario Jonico, il Dott. Silvio Rossi e tutto il personale del Poliambulatorio
di Gioiosa Ionica.

Approfitto per esprimere un apprezzamento per l’attività svolta dai medici e dagli operatori delle USCA, dai Carabinieri e dalla struttura comunale, impegnati in un lavoro enorme per
il contenimento del contagio.

Un particolare ringraziamento lo voglio rivolgere all’Assessore della mia giunta Dott. Giulio Papandrea, medico di Medicina Generale: il suo contributo è stato determinate per avviare le attività di tracciamento rapido presso la struttura di Via Diaz.

Dobbiamo fare tutto quello che è nelle nostre
possibilità, partendo dal basso, contando prima di tutto su noi stessi e sulle risorse che abbiamo. Ce la faremo!”

L’Amministrazione Comunale

Rispondi