Caterina Belcastro fa il punto sull’emergenza rifiuti

Caterina Belcastro fa il punto sull’emergenza rifiuti

Si è svolto ieri a Reggio Calabria, presso Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale, un incontro chiesto dai Sindaci per affrontare il tema di questa ennesima crisi ambientale legata al problema dello smaltimento dei rifiuti.

Oltre al Sindaco metropolitano Falcomatà e ai Sindaci rappresentanti di tutte le aree omogenee del territorio, erano presenti l’Assessore regionale all’ambiente, i tecnici dell’ATO RC e i tecnici della Regione.

Da oltre una settimana i comuni dell’ATO Città metropolitana di Reggio Calabria sono impossibilitati a conferire la frazione organica e i quantitativi di indifferenziato sono stati notevolmente ridotti.

Dopo l’incendio presso l’impianto di trattamento di Siderno, l’unico impianto privato presso il quale si conferiva la frazione organica di tutti i Comuni era quello di Vazzano. I conferimenti in tale impianto sono stati bloccati in quanto gli spazi di stoccaggio per il compost prodotto e per gli scarti di lavorazione sono saturi.

Sempre il problema dello smaltimento degli scarti di lavorazione, dovuto alla mancanza di discariche di servizio, diminuisce la capacità di trattamento degli impianti pubblici di lavorazione dell’indifferenziato (Siderno, Sambatello, Gioia Tauro).
Da qui l’impossibilità di raccogliere e, conseguentemente, di smaltire la produzione giornaliera di indifferenziato.

Il problema rimane la mancanza di discariche di servizio sul territorio metropolitano e la difficoltà di reperire spazi sufficienti negli impianti attivi, sia dentro che fuori dal territorio regionale.

Si è chiesto alla Regione un intervento immediato e straordinario per recuperare maggiori spazi nelle discariche regionali al fine di liberare gli impianti dagli scarti e un dispositivo che permetta l’intervento sostitutivo sull’impianto privato di Vazzano (asservito all’uso pubblico) che tratta l’umido al fine di renderlo nuovamente operativo. Si è in attesa di tale intervento da parte della Regione Calabria.

L’impegno dei Sindaci è massimo, in costante rapporto con la Città metropolitana, per cercare da un lato di superare quanto prima l’emergenza e dall’altro di individuare una soluzione di medio-lungo periodo.

Le amministrazioni sono consapevoli che le soluzioni passano anche attraverso il reperimento delle necessarie risorse economiche. Purtroppo i Comuni fanno sempre maggior fatica nell’avere la disponibilità di tali risorse che devono necessariamente provenire dalla riscossione dei ruoli TARI, anche in virtù della forte crisi sanitaria ed economica che si sta vivendo.

Nell’attesa di superare le criticità del momento, invitiamo tutti i cittadini a collaborare differenziando il più possibile.

Il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci della Locride Caterina Belcastro

Rispondi