Trovata in possesso di droghe, arrestata 29enne

Trovata in possesso di droghe, arrestata 29enne

Stava percorrendo in auto la corsia preferenziale di Corso Rinascimento quando ha avuto la sfortuna di incrociare una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro.

I militari hanno fermato il veicolo, procedendo al controllo della ragazza alla guida – una 29enne romana e incensurata – che, alla loro vista, ha palesato un’eccessiva agitazione, difficilmente giustificabile con la sola contestazione della violazione del Codice della Strada, inducendoli ad approfondire le verifiche.

Nell’abitacolo, i Carabinieri hanno trovato una busta contenente 1 grammo di shaboo, circa 3 grammi di cocaina e un barattolo di vetro contenente 100 ml sostanza liquida risultata essere GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”.

La pericolosa sostanza psicoattiva è passata alla ribalta delle cronache, non solo italiane, poiché, grazie alle sue caratteristiche – è inodore e incolore – e agli effetti ipnotici e sedativi che induce, può essere facilmente somministrata alle vittime, disciolte in cibi o bevande, senza che questa se ne renda conto.

In alcuni casi può anche causare amnesie.
Vista la situazione, i Carabinieri hanno fatto scattare una perquisizione anche nell’abitazione della giovane pusher, al cui interno è stata recuperato un altro barattolo contenente mezzo litro di GHB, oltre a vari appunti contabili riferiti alla sua attività illecita e circa 300 euro in contanti.

La droga e tutto il materiale rinvenuto sono stati sequestrati, mentre proseguono gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro finalizzati a verificare quale utilizzo della “droga dello stupro” la ragazza facesse.

Comando Provinciale Carabinieri di Roma