Positivo al covid si reca all’ufficio postale, denunciato per epidemia dolosa

Positivo al covid si reca all’ufficio postale, denunciato per epidemia dolosa

In questo periodo di pandemia, si è assistito al ripetersi di numerosi comportamenti individuali irresponsabili e contrari alle disposizioni anti-contagio, nei confronti dei quali, la Questura ha sempre mantenuto un alto livello di attenzione per contrastarli non solo in chiave sanzionatoria ma soprattutto preventiva, con l’obiettivo di tutelare la salute e la sicurezza di tutti i cittadini. 

Nei giorni scorsi, le Volanti della Questura di Frosinone, a seguito di articolate indagini, hanno denunciato un soggetto positivo al Covid-19 che si aggirava indisturbato per la città per poi entrare in un ufficio postale del capoluogo. Tutto è partito da una segnalazione di alcune persone che riferivano della presenza di un soggetto che dichiarava di essere positivo.

Tale informazione ha dato avvio a tempestivi approfondimenti e indagini per il grave allarme sociale suscitato e per le pericolosità di un tale comportamento illecito, capace di provocare enormi rischi per la salute pubblica.

Gli accertamenti hanno purtroppo dato conferma dell’incauta condotta, come attestato anche dai dati in possesso della Prefettura e della ASL: il soggetto era positivo e, incurante dei dettami normativi vigenti in materia, oltre che del comune senso civico, circolava liberamente. 

Lo stesso, consapevole della sua patologia, si poneva nello stato preordinato di cagionare una diffusione del virus, sottraendosi all’isolamento obbligatorio ed esponendo volontariamente al contagio un numero indeterminato di persone.

Questura di Frosinone