Scuola elementare di Caulonia marina: il Direttore di Ciavula risponde a Grenci

Scuola elementare di Caulonia marina: il Direttore di Ciavula risponde a Grenci

In seguito alla lettera inviata da Bruno Grenci a Ciavula (si può leggere cliccando QUI ) pubblichiamo la risposta del Direttore Giovanni Maiolo.

Gentile Bruno Grenci,

grazie di avere chiesto alla nostra testata di avviare una consultazione tra i lettori in merito alla questione relativa alla scuola elementare di Caulonia marina.

Sintetizzo la vicenda: la scuola elementare di Caulonia marina verrà demolita per essere ricostruita. Per Grenci e il comitato “La prima scuola non si scorda mai” si tratta di un grave errore. Sostengono che il nuovo edificio dovrebbe sorgere in altro luogo e che il vecchio edificio andrebbe comunque conservato, perchè rappresenta la memoria di una comunità e perchè nel corso del tempo ha visto diversi ammodernamenti. Secondo il comune di Caulonia invece la scelta sarebbe obbligata, perchè secondo i tecnici quella struttura presenterebbe gravi deficit strutturali e deve essere demolita per fare sorgere la “scuola del futuro”.

Secondo Grenci il comune ha assunto una decisione senza alcun coinvolgimento democratico. Di contro, l’amministrazione comunale afferma di averne discusso in più occasioni, anche attraverso un’assemblea pubblica il 20 dicembre 2019.

Per approfondire le ragioni del No alla demolizione si può seguire questo link (https://www.ciavula.it/2021/11/protesta-contro-la-demolizione-della-scuola-di-caulonia-marina-il-video-dellevento/), mentre a questo link (https://www.ciavula.it/2021/11/comune-caulonia-ottiene-finanziamenti-per-otto-milioni-di-euro-scuole-del-futuro/) la convocazione da parte del Comune di Caulonia di un’assemblea, il 20 novembre scorso, per discutere anche della scuole elementare.

Siamo da sempre convinti che la discussione pubblica, quando viene fatta in maniera civile, arricchisca la comunità e quindi accogliamo con piacere la proposta di Grenci.

Ciavula è disponibile, come sempre, ad ospitare gli interventi dei lettori anche su questo tema, quindi chiunque voglia ci scriva a redazione@ciavula.it e sarà nostra cura pubblicare ogni lettera.

Un quotidiano locale, anzi localissimo, come il nostro ha senso se favorisce la discussione e la partecipazione. Crediamo di averlo sempre fatto e continueremo a farlo anche in questa occasione.

Cordialità.

Giovanni Maiolo

  1. GRAZIE CIAVULA. SPERO PRENDERANNO LA PAROLA IN TANTI E AVVIEREMO UN BUON DIBATTITO.

  2. LA DEMOLIZIONE DI QUELLA SCUOLA RAPPRESENTA UNO SFREGIO E UN’OFFESA CHE LASCERANNO IL SEGNO PER SEMPRE. AMMINISTRATORI SUPERFICIALI E ARROGANTI. SAPPIAMO DI INTERPRETARE L’AMAREZZA E LA RABBIA DI GRANDISSIMA PARTE DRL PAESE.

Comments are closed.