Il Liceo Scientifico di Gioiosa Ionica dice “no alla guerra”

Il Liceo Scientifico di Gioiosa Ionica dice “no alla guerra”

L’articolo 11 della nostra Costituzione dice che “L’Italia ripudia la guerra” e partendo da questo presupposto ieri mattina gli studenti del Liceo Scientifico “Zanotti-Bianco” di Gioiosa Ionica, dopo aver affrontato una serie di dibattiti e riflessioni collettive promosse dal coordinatore Giuseppe Alì e da tutto il corpo docente, hanno manifestato la propria condanna contro l’ingiustificato e folle attacco della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Gli allievi hanno realizzato striscioni e cartelloni e fatto sventolare la bandiera della pace per dimostrare la propria solidarietà e vicinanza al popolo ucraino e per urlare a gran voce che non si può rimanere inermi difronte a un dittatore che sta violando la sovranità di uno Stato riconosciuto e massacrando un popolo.

Ad affiancare i ragazzi il sindaco Salvatore Fuda, insieme ai vicepresidi Domenico Calvi e Daniela Circosta, il quale ha sottolineato come la storia pare non abbia insegnato niente ma anzi che se ne stia scrivendo una nuova pagina nera nonché la necessità di sensibilizzare sul valore della pace e dell’accoglienza.