L’Ensemble Araba Fenice inaugura la stagione concertistica di Gioiosa Jonica a Palazzo Amaduri

L’Ensemble Araba Fenice inaugura la stagione concertistica di Gioiosa Jonica a Palazzo Amaduri

Gioia Tauro – Sabato 9 aprile inaugurazione della stagione concertistica 2022 promossa congiuntamente da AMA Calabria e dall’Accademia Musicale Ars Musicae con la collaborazione della locale Amministrazione Comunale, presso il palazzo Amaduri dove alle ore 18,30 si esibirà l’Ensemble Araba Fenice composto dal soprano Angelica Girardi, dal flautista Francesco Girardi e dal pianista Pierluigi Camicia.

La manifestazione si realizza con il sostegno del Ministero della Cultura Direzione Generale Spettacolo, della Regione e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

L’ensemble nasce negli anni 90 da una idea del pianista Pierluigi Camicia e del flautista Francesco Girardi, entrambi a quel tempo docenti presso il Conservatorio di Musica di Bari. Nel nome dell’ensemble c’é l’essenza della rinascita in continua mutazione e, quindi, dell’inafferrabilitá. Infatti, negli anni, l’ensemble ha cambiato spesso repertorio e componenti, ma i due fondatori sono sempre stati i pilastri del gruppo. L’ensemble ha sempre avuto come fine ultimo quello di proporre al pubblico brani di grande godibilitá e allo stesso tempo ricercati, che mettessero in luce le doti musicali e tecniche dei componenti via via succedutisi. Negli ultimi anni l’ensemble si é arricchito della presenza del soprano Angelica Girardi, quindi il repertorio si é orientato sulla scelta di brani da camera originali per questa formazione che vanno dal barocco al contemporaneo, ad arie d’opera e variazioni su temi.

In particolare la ricerca si é orientata su un repertorio di autori francesi vissuti nel secolo scorso che hanno musicato poesie con sonoritá raffinate, fondendo perfettamente gli strumenti e la voce, sfruttando la consonanza fra il timbro del soprano leggero e il flauto, arricchendo le melodie con virtuosismi. L’ unicitá dell’ensemble “Arabafenice” nasce dalla versatilitá dei tre componenti, la facilitá con la quale si costruiscono atmosfere evanescenti, accanto ad arie e variazioni dallo stile salottiero. L’ensemble “arabafenice” ha ormai al suo attivo numerosi concerti in Italia, in Spagna e in Polonia.

Figlia d’arte, Angelica Girardi è stata avviata allo studio del pianoforte, all’età di 8 anni e si è diplomata con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Piccinni di Bari nel 1999. Parallelamente agli studi pianistici ha intrapreso quelli di canto lirico presso lo stesso Conservatorio di Bari dove, nel 2000, ha conseguito il Diploma di Canto con il massimo dei voti e la lode e, nel 2004, il Diploma di Musica Vocale da Camera con 10, lode e Menzione d’Onore. Ha completato i suoi studi musicali, presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, laureandosi nel 2007 in Discipline Musicali- indirizzo Musica Vocale da Camera con 110/110 e lode. Dotata di voce molto duttile, le sue esperienze musicali spaziano dal repertorio solistico a quello cameristico, lirico e pianistico. All’attività artistica affianca quella didattica come docente di conservatorio.

Francesco Girardi, già docente di Flauto presso il Conservatorio di Musica N. Piccinni di Bari invitato dall’allora Direttore M° Nino Rota, ha compiuto i suoi studi musicali presso lo stesso Conservatorio diplomandosi in flauto nel 1975 e si è perfezionato con alcuni tra i più famosi flautisti quali A. Marion, A. Nicolet, P. L. Graf. Ha svolto una significatgiva attività di professore d’orchestra diretto da grandi musicisti quali Rota, Oren, Ferro, Franci, Gusella, Friedeman, Delman, Neuhold, Giovaninetti, Martinotti, Marvulli, Previtali, Prost, Berio, Rossi e a partecipato a numerosi concerti e tournèes in Italia e all’Estero. Ha svolto una significativa attività di musica da camera e didattica presso il Conservatorio di Bari dove è stato titolare della cattedra di flauto.

Pierluigi Camicia inizia la carriera concertistica sulla scia di prestigiosi Premi Nazionali (Treviso) e Internazionali, (“Busoni”, “Ciani”, “Chopin”) e con la stima di grandi artisti quali Rostropovitch, Ferrara, Ciccolini. I suoi recitals in Europa, Asia e USA riportano ampi consensi. Aperto a repertori inusuali e a proposte musicali poliedriche e affascinanti, collabora con solisti, cantanti, direttori e grandi orchestre europee e americane. Ha inciso per le etichette Abegg e Bongiovanni ed è spesso componente di giuria in importanti Concorsi Nazionali ed Internazionali e Commissario ministeriale in Concorsi a Cattedra.

In programma musiche di Camille Saint-Saëns, Cécile Louise Stéphanie Chaminade, Léo Delibes, Isaac Albeniz, Donato Lovreglio, Luigi Arditi, Eva Dell’Acqua, Adolphe-Charles Adam e Sir Julius Benedict

Ulteriori informazioni sul concerto al link

L’Ufficio Stampa AMA Calabria