Ilario Ammendolia assolto: il fatto non costuisce reato

Ilario Ammendolia assolto: il fatto non costuisce reato

Ilario Ammendolia, condannato in merito al reato di discarica abusiva, è stato assolto in appello. Abbiamo contattato il suo legale, Vincenzozo Ammendolia, che ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Ancora non conosciamo le motivazioni, usciranno al termine di novanta giorni, quindi non mi posso sbilanciare comunque c’ è stata l’ assoluzione piena perché il fatto non costituisce reato.

La cosa che è stata rimarcata, tra le tante cose che erano errate e palesi, è che il Tribunale di Locri ha negato, cosa gravissima, che ci sia stata un’ emergenza ambientale. Un fatto notorio perché non solo Caulonia ma tutti i Comuni della locride e della Provincia, in quel periodo, erano sommersi dai rifiuti.

Il Commissario ambientale aveva emesso delle ordinanze con le quali diceva a tutti i Comuni della locride di andare a scaricare a Pianopoli ma queste ordinanze erano carta straccia, non avevano alcun valore reale. A Pianopoli gli autocompattatori di tutti i Comuni spesso andavano, facevano ore di fila e poi tornavano indietro pieni perché non erano autorizzati allo scarico in quanto la situazione ormai era al collasso.

E questo era stato provato abbondantemente durante il processo.

Il Sindaco Ilario Ammendolia aveva fatto un’ ordinanaza contingibile ed urgente che è prevista dalla legge, l’ articolo 191 del codice dell’ ambiente, per scongiurare un pericolo sanitario perchè non si potevano più raccogliere i rifiuti e disponeva che venissero portati nella discarica che c’ era nel Comune di Caulonia, sita in località Apriche. Una vecchia discarica, realizzata a seguito di uno studio geologico nel 1997, che era stata considerata adatta a ricevere i rifiuti.

Poi ci sono tanti altri aspetti ma uno dei fatti principali è che la sentenza di primo grado ha escluso, addirittura, che ci fosse lo stato di necessità

Adesso aspettiamo di leggere le motivazioni.