Il Vicesindaco di Benestare Domenico Mantegna candidato in “Liberi e Uguali”

Il Vicesindaco di Benestare Domenico Mantegna candidato in “Liberi e Uguali”

Riceviamo e pubblichiamo

Ho accettato l’invito del gruppo Dirigente di dare il mio contributo alla competizione elettorale con una candidatura nella lista “Liberi e Uguali” di Pietro Grasso, nel Collegio Uninominale Gioia Tauro (Piana-Jonio) della Camera dei Deputati.

Mi candido con la mia storia, personale e professionale, con l’impegno e la passione profusa sia come amministratore e sia come attivista soprattutto nel sociale e nell’associazionismo e che hanno contraddistinto fin da giovanissimo ogni mio percorso.

Quel che ho costruito in gran parte lo devo alla mia Comunità. Proprio a Benestare ho deciso di ritornare dopo alcuni anni di esperienza universitaria a Roma perché sentivo forte il desiderio di realizzare qui, e non altrove, i miei sogni. Oggi penso a tutti quei giovani che non hanno la possibilità di compiere liberamente questa scelta e alle loro famiglie che si rassegnano all’idea che i loro figli hanno un destino già scritto se vogliono crescere e realizzarsi al meglio.

Io ho avuto la possibilità di scegliere, una possibilità che oggi non c’è più e che trasforma quella che dovrebbe essere anche una sfida per il proprio futuro in una decisione sofferta ed ineludibile. Non dobbiamo rassegnarci a perdere le speranze ma ricominciare a costruire i pilastri che consentiranno ai nostri figli di avere l’opportunità di restare qui, se è questo il loro desiderio.

Domenico Mantegna

Il lavoro, con la lotta alla precarietà, sarà il primo punto della nostra agenda, che dovrà appassionare il dibattito politico e diventare l’unico asse di questa campagna elettorale, insieme a due pilastri insostituibili per Noi come la Libertà e l’Uguaglianza su cui sarà concentrata la nostra azione politica.

La libertà è la condizione necessaria per sprigionare le energie positive di chi vuole sviluppare il proprio talento. Uguaglianza è il secondo ingrediente che completa il primo, è l’impegno a ridurre le distanze tra chi è più fortunato e chi invece è rimasto indietro.

Insieme ce la possiamo fare.

Il Vicesindaco di Benestare
Avv. Domenico Mantegna