Salvini definisce “nazisti rossi” i calabresi che non piegano la testa. Vieni Capitan Coniglio, ti aspettiamo a Cosenza

Salvini definisce “nazisti rossi” i calabresi che non piegano la testa. Vieni Capitan Coniglio, ti aspettiamo a Cosenza

Salvini replica sui social alle attiviste cosentine che ieri hanno fatto chiudere un banchetto alla Lega Nord (che ora si fa chiamare Lega per prendere i voti del Sud ma sempre Lega Nord resta nei fatti, visto che molti suoi militanti continuano a disciminare i meridionali)

e come al solito utilizza (fino ad ora impunemente) gli insulti. I militanti democratici e antileghisti vengono definiti “idioti” e “nazisti rossi”.

Ecco il suo post:

Caro Matteo, se pensi di venire al sud che hai insultato per anni a fare propaganda sappi che dovrai fare i conti con tutti quei calabresi, e sono la stragrande maggioranza, che non dimenticano e che rivendicano la loro dignità. Non ci servono capipopolo che inneggiano all’odio e la civile città di Cosenza te lo farà sentire.

E lo farà con le armi della democrazia, quella democrazia conquistata dalla lotta partigiana contro la feccia fascista i cui eredi oggi alzano il braccio teso ai tuoi comizi.

Cosenza ti aspetta, ma non nel modo in cui credi. E siccome questa testata giornalistica si colloca sempre dalla parte dei diritti e del meridione, dalle nostre pagine faremo la nostra parte.

Intanto ringraziamo gli ideatori della campagna “Stutamu Salvini”, a cui offriamo lo spazio necessario per contestare la politica xenofoba dell’estrema destra italiana.

  1. Raffaele Petrazzuolo 23 Settembre 2019, 12:00

    NOI DEL …. SUD …… DA ROMA IN GIU, NON PIEGHEREMO MAIII LA TESTA, PER COME SPERAVA SALVINI …… RICORDALO MAIIIIII .

Comments are closed.