Pasqualino, il bambino guerriero di Monasterace al Policlinico Gemelli di Roma

Pasqualino, il bambino guerriero di Monasterace al Policlinico Gemelli di Roma

Dopo 5 giorni mi sono un po’ calmato,
i cambiamenti mi spaventano sempre, soprattutto se si tratta di ospedali,
poi io sono sempre contornato dalla mia famiglia, dai miei amici che mi vogliono tanto bene e sono molto legato a casa mia!

Le giornate sembrano più lunghe del solito e avevamo tantissima ansia e paura, sia perché non sono mai stato ricoverato qui al Policlinico Gemelli e sia perché la terapia farmacologica sarà modificata e spero di reagire bene.
Oltre a ciò i dottori vogliono approfondire la causa e capire perché ho avuto quella maledetta ischemia,ma ci vorrà un po’ di tempo.

Sono felice dei messaggi di supporto che mi mandate e vi ringrazio con tutto il cuore, sono sicuro di poter contare sempre sul vostro sostegno

Pasqualino‘s Team