Le elezioni

Le elezioni

Una matita sottile, ben temperata,
garanzia di un diritto oggi mortificato
per la cui conquista si è sofferto e lottato.
Libertà troppe volte imprigionata
nei tristi giochi di un potere
che ruba l’anima a questa democrazia bella e ferita,
spesso negata da coloro che parlano in suo nome.
Le parole divengono proclami,
promesse già ascoltate, già negate,
fatte da chi annuncia di saper cambiare
senza volerlo davvero fare.
Così, si è chiamati a scegliere un futuro
che continua a essere rimandato.
Una matita sottile, ben temperata,
segno indelebile di un diritto troppo nobile
per essere ceduto alla rassegnazione.
Ritrovare se stessi in una cabina
affidarsi a un’idea che coincida
con la propria visione del mondo.
Scegliere di votare
scegliere di non volerlo fare,
perché scegliere è sentirsi liberi
è esistere, è voglia di resistere.
Forse occorre solamente
svegliarsi e ricordare
che la nostra democrazia
seppur malconcia e maltrattata
merita ancora di essere salvata.

Photo by Element5 Digital on Unsplash