I non morti invadono l’Erondar. Comincia la nuova mini-saga di Dragonero

I non morti invadono l’Erondar. Comincia la nuova mini-saga di Dragonero

Ci siamo. Con “L’esercito del male”, albo numero 30 di Dragonero Il Ribelle, comincia la seconda mini-saga annunciata per questo 2022.

Jeranas è riuscito a formare uno sterminato esercito di non-morti, facendo tornare in vita (più o meno) i caduti nella battaglia della Piana dei Ciclopi. Tra questi non-morti spicca, come si può già vedere dalla bellissima copertina del prossimo numero, una regina nera, quella che ha stravolto la vita dell’elfa Sera.

La capitale dell’Erondar, Vahlendart, sembra essere l’obiettivo dell’invasione e all’Impero guidato dal sanguinario tiranno Leario e ai ribelli delle Spade di Giustizia non resta che unire le forze per contrastare un male superiore.

A fine lettura si ha la consapevolezza che si tratta di una sorta di premessa agli eventi che seguiranno. Non un albo avvincente ma necessario a porre le basi per quanto accadrà.

Notevole, come sempre, la copertina del solito Gianluca Pagliarani. Qualche critica invece, anche tra i lettori più appassionati, la attirano i disegni di Lorenzo Nuti. Se da un lato i suoi neri e le atmosfere che crea sembrano particolarmente adatte alla storia di questo albo dall’altro alcune tavole risultano eccessivamente confuse. Bisogna riconoscere però che alcuni disegni sono particolarmente belli e che il disegnatore ha un notevole talento, che esploderà se riuscirà ad ottenere un tratto più pulito.

Belli i disegni di Fabio Babich, che ha il compito di trasportarci nel passato di Jeranas per farci comprendere il suo odio verso i luresindi.

Purtroppo dobbiamo attendere un mese per leggere “La morsa del buio” (i disegni di Antonella Platano saranno come al solito fenomenali) ma nel mentre possiamo rileggerci “I racconti degli scout”, raccolti in un unico volume da fumetteria e “Il globo delle anime” in edizione cartonata.